.substr(en.gif,0,2).  .substr(it.gif,0,2).  
Mirko Capitanelli Vitelloni Band Juri Bittoni
Marco Casagrande Alfio Vernuccio Matteo Torregiani Claudio Fenucci Giacomo Paggi Luigi Sebastianelli Renato Ramazzotti Daniele Barigelli Giovanni Pellegrini Serena Api Gioele Gabarrini
Valid XHTML 1.0 Transitional


Serena Api (Voce femminile) Daniele Barigelli (Voce maschile)
Juri Bittoni (Sax Contralto) Mirko Capitanelli (Sax Contralto)
Marco Casagrande-Ugolino (Batteria) Claudio Fenucci (Sax Tenore)
Gioele Gabarrini (Tromba) Giacomo Paggi (Tastiere)
Giovanni Pellegrini (Tromba) Renato Ramazzotti (Trombone)
Luigi Sebastianelli (Trombone) Matteo Torreggiani (Basso)
Alfio Vernuccio (Chitarra)

Sax Tenore: CLAUDIO FENUCCI

Immaginate di essere in un harem spaparanzati sul più comodo divano che sia mai stato brevettato....fatto? Bene ora immaginate anche di avere un tavolino davanti a voi con sopra una bottiglia di ottimo Borgogna e una dozzina di piatti con dentro i migliori manicaretti cucinati dai migliori chef del panorama internazionale...fatto? Ok, ora aggiungete una vista mare sui faraglioni di Capri con appresso una tipica spiaggia caraibica, e sopra di voi ben 7 geishe che ve ne combinano di tutti i colori…fatto?

Claudio Fenucci

Bene, abbiamo delle serie ragioni per credere che il vitello Claudio anche in una condizione fiabesca come questa che vi abbiamo testè fatto immaginare, avrebbe qualcosa su cui obiettare!!!

Perfezionista per natura, scassaminchia per vocazione, il vitello Claudio è il Padre fondatore della Vitelloni Band, colui che fin dalla notte dei tempi ha fortemente voluto questa formazione, ha preso del fango, ci ha sputato sopra, e ha creato il Vitello Juri.
A quel punto entrambi hanno scatarrato per un po' su dell'altro fango ed hanno tirato fuori i vitelli Matteo, Marco e Luigi, i quali si sono uniti allo sputacchìo generale e tutti insieme hanno creato i vitelli Giacomo e Alfio e poi le manze Siriana e Serena e poi ancora il Vitellone Renato e così via, fin quando sputando in undici o dodici sopra dell'altro fango è venuto fuori il vitello Daniele che sta ancora asciugandosi la faccia.

Claudio, nasce nel 1967 e inizia alla tenera età di 12 anni la sua carriera musicale con il complesso "LISCIO ADRIATICO" col quale approda subito al pubblico che conta con un concerto a Castelleone di Suasa... (Vabbè dai, scherzavo)!
Nel mentre inizia a prendere lezioni di sax con la banda cittadina di Serra De' Conti della quale entrerà dopo poco tempo a far parte. Claudio non è una persona che cambia facilmente formazione, è una persona seria, uno che paga le tasse (Ah! Ah! Ah!), e alla metà degli anni ottanta lo ritroviamo ancora a far parte dei Liscio Adriatico quando la fatidica cartolina lo richiama alle armi.
Claudio, da quel cittadino modello e irreprensibile quale è, avrebbe desiderato immolarsi e combattere per la patria, senza remore e senza paura, ahimè però, un giorno lo sentirono suonare il sax e lo misero a capo della BANDA MILITARE DI RIMINI (un po' come mettere RAMBO a fare il maestro di ricamo)!

Rientrato da quell'atroce delusione Claudio si prende un periodo di riposo dalla musica, ma intorno alla metà degli anni novanta, rieccolo col suo sax in un'altra formazione di liscio chiamata I DIADEMA con la quale suonerà fino alla fine degli anni novanta.
Insieme a questa nuova formazione il Vitello Claudio ritrova anche il piacere di suonare che lo porta, nel 1998, al trionfale rientro nella Banda Cittadina di Serra De' Conti in occasione del concorso al Borro in Toscana. Il resto è storia recente; nel 2003 come detto sopra fonda la VITELLONI BAND, e se fino ad ora non sapevate da dove fossero venuti fuori questi dodici "scalzacani", ora sapete a chi dare la colpa!!



top
Sito ottimizzato per una risoluzione minima di 800x600
by IronX.net