.substr(en.gif,0,2).  .substr(it.gif,0,2).  
Mirko Capitanelli Vitelloni Band Juri Bittoni
Marco Casagrande Alfio Vernuccio Matteo Torregiani Claudio Fenucci Giacomo Paggi Luigi Sebastianelli Renato Ramazzotti Daniele Barigelli Giovanni Pellegrini Serena Api Gioele Gabarrini
Valid XHTML 1.0 Transitional


Serena Api (Voce femminile) Daniele Barigelli (Voce maschile)
Juri Bittoni (Sax Contralto) Mirko Capitanelli (Sax Contralto)
Marco Casagrande-Ugolino (Batteria) Claudio Fenucci (Sax Tenore)
Gioele Gabarrini (Tromba) Giacomo Paggi (Tastiere)
Giovanni Pellegrini (Tromba) Renato Ramazzotti (Trombone)
Luigi Sebastianelli (Trombone) Matteo Torreggiani (Basso)
Alfio Vernuccio (Chitarra)

Sax Contralto: JURI BITTONI

Juri Bittoni nasce il 10/09/1971 da madre russa e padre polacco importati in Italia a causa della fine della guerra fredda. Ragazzo molto socievole e soprattutto molto devoto alla gnocca del quale pensiero non riesce mai a liberarsi.
Grazie al suo carattere allegro e spigliato anima di solito le serate tra amici ed in parte anche i concerti.

Juri Bittoni

Anche se avvolte è un poco rompip. si riesce a sopportare abbastanza bene.
Inizia la sua carriera alla veneranda età di 2 anni quando gli fu regalata la prima pianola Bontempi con la quale mosse i primi passi nella musica (non è che poi ne abbia mossi molti altri però!).

A 8 anni iniziò a frequentare il corso di orientamento musicale di tipo bandistico che lo portò dopo 3 anni a far parte della Centenaria Società Concertistica che con lui arrivò all’apice del successo tanto che a distanza di 23 anni ne è stato eletto Presidente.
(Grande cazzata; non il fatto che sia Presidente, ma che con lui abbia toccato l’apice del successo!!!!)

Nel frattempo, in età post puberale, inizia a suonare con gruppi di amici, gli Half Socks, Doppia Infrazione dove suonava le tastiere (per i dettagli vedi biografia di Marco Casagrande).
Dopo una breve ma intensa carriera militare nell'Esercito dove svolge il proprio servizio alla Patria e si congeda con il grado di Tenente, dal '93 vede realizzarsi un sogno, quello cioè di creare una band vera e propria con tanto di sezione fiati ed insieme ad alcuni amici creò la Shok’n’Blues Band composta da 10 elementi dove lui suona il Sax.

Questo sogno durò 4 anni con un discreto successo ed un grande divertimento, ma come si dice dalle nostre parti: Quando è troppi galli a cantà non se fa mai giorno! e la band si sciolse.

Pausa di riflessione e nel 2003 insieme a Claudio, vitellone per eccellenza, inizia a plasmare la Vitelloni Band.
Ora vi chiederete: prima erano 10 adesso in 12 non è che il detto dei galli vale anche in questo caso?
Risposta: No nel modo più assoluto perchè nella Vitelloni Band abbiamo selezionato accuratamente solo elementi seri ed affidabili. (Altra grande Cazzata!)



top
Sito ottimizzato per una risoluzione minima di 800x600
by IronX.net